Gambling Commission, norme più severe a tutela dei consumatori

Gambling Commission

Proteggere gli interessi dei consumatori è una priorità per noi e deve essere una priorità per gli operatori del gioco d’azzardo. Questi cambiamenti proteggeranno i consumatori da pubblicità irresponsabile e promozioni fuorvianti, assicureranno che possano ritirare i loro soldi più facilmente e imporranno alle aziende di affrontare i reclami più rapidamente“.

È quanto ha affermato Neil McArthur, Chief Executive della Gambling Commission, annunciando l’entrata in vigore, prevista per i 31 ottobre prossimo, delle nuove regole elaborate dall’ente regolatore britannico, riferite alle sanzioni che colpiranno le società di gioco che non tutelano consumatori o che violano le norme sulla pubblicità.

I nuovi requisiti che seguono una consultazione aperta, offrono una maggiore protezione per i consumatori assicurando che siano trattati in modo equo dalle imprese di gioco d’azzardo.

Nello specifico si agirà con multe più severe contro quelle imprese di gioco d’azzardo che infrangono le regole pubblicitarie, come la pubblicità che attira in particolare i bambini o enfatizza il gioco d’azzardo. Le aziende dovranno affrontare azioni per mancanze pubblicitarie da parte di affiliati di terze parti. Sarà quindi più facile e rapido agire in caso di violazione del diritto del consumatore, riferite a pratiche sleali e ingannevoli o restrizioni irragionevoli ai prelievi. Le imprese dovranno fornire migliori procedure di reclamo, compreso un termine di otto settimane per la risoluzione dei reclami. L’azione potrà essere intrapresa contro le imprese di gioco d’azzardo che inviano email o testi di marketing ‘spam’.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *